Come si comportano gli amministratori delegati più pazzi del mondo?

  • 19 novembre 2014
  • 11604x

Si comportano come me. Accettano sia tutti gli inviti di connessione su LinkedIn sia le richieste d’amicizia su Facebook. O almeno dovrebbero. “Ma perché? Ti chiederai” Continua a leggere e lo spiegherò.

Jaroslav Šedivý

No, non sono pazzo. Ho delle ottime ragioni per accettare tutti gli inviti su entrambi i social network e le trovo razionali.

Sono esattamente 10.

  1. “Privacy? Che cos’è?”

    Non ho mai capito quegli odiosi dibattiti sulla privacy di Internet. Che cosa sa la gente su di me? Niente! Solo io ho il controllo di quanto voglio condividere su me stesso sia su Facebook che da qualsiasi altra parte. Quindi dov’è il problema?
  2. Raccomandazioni

    Sicuramente saprai già che il modo migliore di trovare un buon lavoro è di avere una raccomandazione personale da qualcuno. Se mai volessi lavorare per qualcuno, le mie chances sarebbero di gran lunga superiori grazie alla mia rete di connessioni.
  3. Personal brand

    La maggior parte della gente probabilmente mi conosce per la mia azienda, Teahouse. Nel connettersi con me, non percepiscono Teahouse come un marchio anonimo – ma guadagna una dimensione personale e acquisisce affidabilità.
  4. Chiedere consigli

    Due cervelli sanno più di uno. Tutto ciò che devo fare è fare una domanda o cercare consiglio su Facebook o LinkedIn. Questione di minuti (o ore) e riceverò un fiume di esperienze dalla gente – quello che pensano di questa o quell’altra decisione o ciò che farebbero nella stessa maniera o in un’altra stando al mio posto, ecc.
  5. Maggiore impegno

    Quando la gente è connessa al mio account personale, è più probabile che partecipino e si impieghino (in discussioni, dibattiti, commenti, concorsi…) – che quando invece abbiano solo messo il “mi piace” sulla pagina aziendale della Teahouse Transport.
  6. Semplicità

    Non ho veramente tempo da perdere e semplicemente non voglio sprecare forze nel gestire due account su ogni social network: uno personale e uno come “personaggio pubblico”. Adesso ho tutto perfettamente collegato in un account e non lo cambierei per niente al mondo.
  7. Certezza per i clienti

    Dimmi: quando hai un amministratore delegato nella tua lista di amici, ti senti più a tuo agio, non è vero? In questo modo avrai sempre qualcuno più in alto a cui rivolgerti in caso non sia soddisfatto con il loro servizio clienti. (Nel caso che siate infelici con Teahouse, fatemelo sapere – farò qualsiasi cosa per risolvere la situazione. E lo dico sul serio!)
  8. Avventura

    Quando qualcuno ama il marketing online come me, ci si trova in una sfida aperta a sperimentare – per provare cose per se stesso. Lascio da parte la cautela per la vecchiaia. Sono troppo curioso per non provare qualcosa come questo.
  9. Punteggio Kluot

    Con quante più persone connetto attraverso i social network, avrò più cerchie per condividere i miei contenuti con loro – e incrementerò il mio punteggio Klout. Certo non sarò mai come Barack Obama… ma non sto puntando a quello. Spero.
  10. Vitamin B

    “Aspetta, cosa? Una vitamina?” Più o meno è così: Gli efficienti Tedeschi usano un eufemismo “Vitamina B” (Beziehung) per descrivere una specie di privilegio – quando cerchi un lavoro per esempio. Avere l’amministratore delegato di Teahouse tra i tuoi amici potrà non aiutarti molto nella vita…

… ma non averlo non ti aiuterà mai in niente garantito al 100%.

Quindi sei pronto per provare se realmente accetto ogni richiesta di connessione?

Aggiungimi su LinkedIn.

O Su Facebook.

Jaroslav Šedivý CEO Teahouse Transport

Comments